Legge Zan: l’iter si sblocca

Ma i dubbi restano...

Il ddl contro omotransfobia, misoginia e abilismo è stato calendarizzato in Commissione Giustizia al Senato.
Si è sbloccato l’iter della nuova proposta di legge dopo un ostruzionismo di alcuni parlamentari tra cui lo stesso presidente della commissione Giustizia Andrea Ostellari.
Rimane la perplessità di alcuni giuristi, soprattutto di area cattolica ma non solo, che individuano nel Ddl Zan l’indeterminatezza di alcune norme che comporterebbero il rischio dell’apertura di processi penali a seguito di mere espressioni di punti di vista sul piano etico, filosofico, pedagogico, psicologico o religioso.
A ciò aggiungiamo che il Legislatore dovrebbe considerare il diritto penale come extrema ratio come già si affermava nella Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino del 1789, che all’art. 8 recitava:

“La legge deve stabilire solo pene strettamente ed evidentemente necessarie”.

0 responses on "Legge Zan: l'iter si sblocca"

Leave a Message

Chi è Mister Lex

Misterlex è il partner di informazione, formazione e metodologia dell’Avvocato innovativo.

top

Setup Menus in Admin Panel

X