Codice della Crisi d'Impresa e dell'Insolvenza > Articolo 35 - Morte del debitore

Codice della Crisi d'Impresa e dell'Insolvenza

Vigente al

1. Se il debitore muore dopo l'apertura della procedura di liquidazione controllata o giudiziale, questa prosegue nei confronti degli eredi, anche se hanno accettato con beneficio d'inventario.(1)

2. Se ci sono più eredi, la procedura prosegue nei confronti di quello che è designato come rappresentante. In mancanza di accordo sulla designazione, entro quindici giorni dalla morte del debitore vi provvede il giudice delegato.

(1) Comma così modificato dall'articolo 6, comma 2, del D.Lgs. 26 ottobre 2020, n. 147. 

¬©2022 misterlex.it - [email protected] - Privacy - P.I. 02029690472