Magistrati onorari, le disposizioni approvate dal Consiglio dei ministri

Articolo del 02/02/2024

Condividi su FacebookCondividi su LinkedinCondividi su Twitter

Il Consiglio dei Ministri, nella riunione del 31 gennaio 2024, ha approvato un disegno di legge che introduce modifiche alla disciplina della magistratura onoraria del contingente ad esaurimento.

Il provvedimento introduce modifiche ed integrazioni sul decreto legislativo 13 luglio 2017, n. 116, di riforma organica della magistratura onoraria che troveranno applicazione esclusivamente con riguardo ai magistrati onorari già in servizio alla data di entrata in vigore dello stesso decreto legislativo.

Rapporto di Lavoro

Il provvedimento rivede in maniera sostanziale le condizioni di lavoro dei magistrati onorari già in servizio, classificandoli esplicitamente come "lavoratori subordinati". Tra le modifiche più rilevanti ci sono l'introduzione di un orario di lavoro definito ((orario di lavoro di 40 ore settimanali per i magistrati che hanno optato per il regime di esclusività e di 16 ore settimanali, pari a due giorni a settimana, per i magistrati che non hanno optato per il regime di esclusività), l'applicabilità del contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL), la disciplina delle ferie, i trasferimenti su domanda, e una nuova procedura per la valutazione dell'idoneità professionale. Viene anche introdotto un meccanismo di adeguamento al costo della vita per il compenso, analogo a quello dei magistrati ordinari.

Compensi

Il disegno di legge stabilisce un nuovo regime di compensi per i magistrati onorari, con una distinzione tra coloro che esercitano in esclusiva e coloro che non lo fanno. Per i primi, il compenso annuo netto è fissato in 58.840 euro, erogato in tredici mensilità, mentre per i secondi, il compenso annuo netto è di 20.000 euro, distribuito in dodici mensilità.

Regime Previdenziale e Fiscale

Le modifiche prevedono l'iscrizione dei magistrati onorari all'assicurazione generale obbligatoria o alla gestione separata, migliorando la disciplina introdotta con precedenti decreti. Questo aggiornamento si propone di offrire una maggiore sicurezza in termini di copertura previdenziale e fiscale.

Funzioni e Compiti

Il provvedimento delinea in modo più dettagliato le funzioni e i compiti dei magistrati onorari, distinguendo tra giudici onorari e viceprocuratori onorari. Viene precisato che l'assegnazione a un collegio è permessa solo in presenza di esigenze temporanee o situazioni di emergenza.

Conferme in Ruolo

Infine, il disegno di legge apre la possibilità ai magistrati onorari di richiedere la conferma in ruolo entro termini specifici, introducendo anche una finestra per l'opzione dell'esclusività di servizio.


Documenti correlati:

¬©2022 misterlex.it - [email protected] - Privacy - P.I. 02029690472